L’esperienza di un Avvocato Matrimonialista a Roma

L’esperienza di un Avvocato Matrimonialista a Roma

L’ ESPERIENZA DI UN AVVOCATO MATRIMONIALISTA A ROMA

Oggi, grazie al nostro Avvocato Matteo Ruffinotti ed alla collaborazione del suo studio “Ruffinotti & Partners” vogliamo raccontare cosa significa significa svolgere la professione di Avvocati Matrimonialisti a Roma.

Ma chi è “l’Avvocato Matrimonialista”?

Nell’immenso panorama che contraddistingue il foro di Roma, una piccola nicchia speciale deve essere riconosciuta al matrimonialista. Rispetto ad altre branche del diritto questa materia presenta delle peculiarità e delle realtà che in altri settori non possono essere riconosciute.

Ricordiamo che l’avvocato matrimonialista Roma ha un ruolo diverso dal divorzista. L’avvocato matrimonialista si approccia ad una vita familiare in crisi ma non ancora nel suo momento patologico della separazione.

Ancor prima della crisi coniugale un matrimonialista Roma viene chiamato a trovare le soluzioni legali per una famiglia che voglia regolare i propri rapporti patrimoniali.

Creare un patrimonio destinato per un figlio minore, diviso e separato dal patrimonio dei genitori; suggerire e redigere, quando possibile, un contratto prematrimoniale; creare trust esteri.

Molti arrivano dall’avvocato matrimonialista confusi su quello che voglio e quello di cui hanno bisogno. Non sono pochi i casi in cui chi accolgo nel mio studio non parla mi di un problema, ma racconta una storia. La sua storia.

In questo delicato momento l’avvocato deve ascoltare. Con l’attenzione di uno spigolatore e poche domande si devono individuare, le problematiche e le criticità di una vita intera.

È, spesso, un momento catartico per chi si ha difronte e deve essere rispettato. Ancor prima di trovare una soluzione, l’avvocato deve intuire il problema, capire la domanda e solo alla fine prospettare la soluzione. In quei secondi silenziosi, quando tutto è stato detto, l’avvocato deve aver già capito.

L’esperienza è l’unica nocchiera nelle acque di una prima consulenza. L’avvocato matrimonialista non solo deve conoscere la soluzione al problema, ma soprattutto comprendere se vi è un problema legale.

Perché l’avvocato matrimonialista non vince processi, l’avvocato matrimonialista a Roma trova soluzioni, anche quelle che non scritte nei codici.

Certamente la gestione del fallimento dell’azienda di famiglia, la compartimentalizzazione dei capitali familiari, la gestione di una separazione, sono tutte competenze tecniche e conoscenze procedurali richieste a un matrimonialista

Il ruolo dell’avvocato matrimonialista

Immagine di un martello da giudice con due fedi vicino, a simbolo del ruolo dell'avvocato matrimonialista nel supporto di una coppia

Ma non è solo questo.

L’avvocato matrimonialista a Roma, infatti, oltre ad avere una grande professionalità e un’ottima conoscenza dei temi trattati ha l’onere e l’onore di entrare nella vita privata di un’intera famiglia.

L’onere poiché si deve far carico delle ambasce del proprio assistito che, purtroppo, si innestano in realtà familiari non sempre semplici. Al giorno d’oggi, purtroppo, non sono pochi i casi di tossicodipendenza, violenza e abusi familiari. L’avvocato matrimonialista ha l’obbligo di approcciare a queste tematiche con delicatezza e sensibilità, qualità certamente non richieste in altre materie.

Avere a che fare con società e banche è certo molto meno emotivamente provante.

Purtuttavia l’eccellenza dell’avvocato matrimonialista a Roma sta’ nel non sentirsi gravato da tale onere, ma sentirsi, di converso, onorato dalla possibilità che gli viene offerta da un estraneo che, in uno dei momenti più difficili del proprio matrimonio e forse uno dei più intimi, affida ad un professionista un pezzo della propria vita.

Con molti colleghi ho condiviso l’esperienza di una madre in lacrime per la morte di un figlio;  di un marito disperato per l’abbandono del tetto coniugale; di una coppia in crisi che vuole solamente trovare un modo per sfuggire all’inesorabile entropia dei rapporti umani. Sono esperienze segnanti a cui un avvocato matrimonialista non può e non deve sottrarsi, facendosi carico non di un semplice procedimento giudiziale, ma di una vita intera con la consapevolezza che lascerà un segno indelebile.

Questa è la delicatezza richiesta ad un avvocato matrimonialista, che deve avere mani leggere, per non distruggere il delicato equilibrio di un matrimonio in pezzi, e piedi pesanti, per essere il punto fermo del proprio assistito nel turbinio di emozioni che questi procedimenti portano con se.

Come si sceglie il miglior Avvocato Matrimonialista per il proprio caso?

Immagine di una donna che consegna la fede al proprio avvocato matrimonialista a Roma per il proprio caso di divorzioA Roma ho visto annunci dal tenore che ricorda le grida manzoniane: migliore avvocato matrimonialista Roma Eur”. Come se potesse esistere un “migliore” in una materia così strettamente legata all’intimo delle persone.

La teoria si studia, la procedura si impara, ma il migliore avvocato matrimonialista contempera la fredda procedura amministrativa di un divorzio, smussando ove alla bisogna gli angoli di un processo fin troppo procedimentalizzato.

Un matrimonialista Roma deve avere la sensibilità e forza d’animo per mettere da parte i propri interessi e permettere la riconciliazione di una famiglia. Deve avere, quindi, la fermezza di scontrarsi contro il cinismo imperante che permea le aule dei tribunali. Infine, ma solo come ultima ratio, l’avvocato matrimonialista può permettersi di affrontare un procedimento e di vincerlo.

Questo è quindi il mio suggerimento a chi cerca avvocati matrimonialisti Roma.

Diffidate di chi si proclama il migliore. Di chi soppesa i vostri problemi in termini di denaro e tempo. Diffidate di chi la fa sempre semplice.

Questa materia non può e non deve divenire macelleria processuale in cui si chiedono ad un giudice due chili di giustizia.

Diffidate di chi rende tutto difficile e tra due soluzioni preferisce fare causa.

Chi vince un procedimento non ha avuto le capacità per evitare di entrare in Tribunale.

La vera vittoria in questa materia si deve ricercare fuori dalle polverose aule dei tribunali e dagli affollati ruoli.

L’avvocato matrimonialista ha l’obbligo – non certo legale ma sicuramente morale – di maneggiare con cura la Vostra vita e quella dei Vostri figli.

Fare l’avvocato matrimonialista a Roma è tutto questo e molto di più.

Ci vuole cura, dedizione e sensibilità e a volte non bastano. In alcuni giorni è il nostro più intimo senso di giustizia che viene scosso dalle fondamenta.

In quei giorni, ricordo le immortali parole di Pietro Calamandrei

Molte professioni possono farsi col cervello e non col cuore. Ma l’avvocato no!

L’avvocato non può essere un puro logico né un ironico scettico.

L’avvocato deve essere prima di tutto un cuore: un altruista, uno che sappia comprendere gli altri uomini e farli vivere in sé; assumere i loro dolori e sentire come sue le loro ambasce.

L’avvocato è una professione di comprensione, di dedizione e di carità.

Per questo amiamo la nostra toga; per questo vorremmo che, quando il giorno verrà, sulla nostra bara sia posto questo cencio nero al quale siamo affezionati, perché sappiamo che esso è servito a riasciugare qualche lacrima, a risollevare qualche fronte, a reprimere qualche sopruso e soprattutto a ravvivare nei cuori umani la fede, senza la quale la vita non merita di essere vissuta, nella vincente giustizia”.

Studio Legale Roma

Richiedi una consulenza
ti risponderemo entro 48 ore

Chiudi il menu